Storia della tecnologia Majorpack

Verso la metà degli anni ‘90 un gruppo di ingegneri italiani si unirono nell’intento di sviluppare un rivestimento protettivo per prodotti in acciaio e in ghisa,  per l’ambiente corrosivo in cui vengono utilizzati.

Gli ambienti più aggressivi che, dal punto di vista della corrosione, sono stati individuati come prioritari sono l’ambiente marino, l’oil&gas e altri simili.
Alla fine del ‘90 fu definito il nuovo rivestimento protettivo chiamato Majorpack, una nuova soluzione che pone delle nuove basi alla protezione dalla corrosione e dai suoi effetti aggressivi e distruttivi.

I ricercatori hanno sviluppato questo progetto non solo appoggiandosi alle conoscenze di rinomati Istituti di ricerca e utilizzando tecnologie conosciute e ampiamente collaudate, ma per la prima volta hanno collegato i diversi metodi di rivestimento e di protezione dei metalli in modo da combinare i materiali più efficaci, integrando perfettamente il tutto in un sistema multifunzionale.

Gamma dei rivestimenti MajorPack

Partendo dal risultato della ricerca e della tecnologia Majorpack, sono stati studiati e sviluppati altri tipi di rivestimenti, in modo da soddisfare le esigenze dei diversi ambienti industriali e le diverse richieste dei clienti. In particolare, sono state definite nuove tipologie di rivestimenti Majorpack, che tengono conto delle peculiarità dei vari giacimenti petroliferi e delle differenze nella composizione chimica del fluido estrattivo.

Questi nuovi rivestimenti svolgono le funzioni di protezione e rivestimento, sia in ambienti meno aggressivi (aria esterna) che in ambienti più corrosivi (ambiente marino, contenitori d’acqua), venendo incontro ai requisiti di una vasta gamma di clienti.

Soluzioni integrate Majorpack

Durante il processo di sviluppo e miglioramento della tecnologia Majorpack i ricercatori hanno studiato a fondo tutti i problema relativi all’ambiente dell’oil&gas definendo, allo stesso tempo, altre tecnologie, sempre con l’obiettivo di allungare la vita utile degli impianti.

A causa delle differenze nell’ambiente dei diversi impianti estrattivi, le problematiche possono variare notevolmente, non solo nelle diverse aree geografiche, ma anche nello stesso impianto nel corso del tempo.

Con l’accumulo di ulteriore esperienza da parte degli specialisti Majorpack, si è deciso che per soddisfare le richieste di manutenzione degli impianti petroliferi, è necessario un approccio globale e una soluzione integrata.
In base a questo approccio gli specialisti di Majorpack hanno studiato e definito soluzioni e prodotti specifici con l’obiettivo di alleviare i problemi principali, sulla base delle caratteristiche dei pozzi di petrolio.
Così, infine, la gamma Majorpack è stata completata sia da rivestimenti che da prodotti specifici per l’industria oil&gas, incontrando le richieste dei clienti.